Yoda Pasta al sentore di Liquirizia con Tofu, Verdure e tè Matcha (in onore di Ellli)

iaia guardo "maghetta"

Quando ho avuto tra le mani gli stampini di Yoda in formato rigorosamente mignon acquistati su Amazon Uk, mi sono sentita felice come quando papà mi ha comprato il My Magic Diary della Casio (azzurro e grigio per l’esattezza). Sì, quella rubrica elettronica anni ottanta dove potevi disegnare anche il volto ai componenti della tua rubrica, che poi sarebbe diventato per tutti avatar, con dei pixel strampalati che rievocavano forme del primo Super Mario Bros. Nonostante siano formine tipiche per biscotti mi sono detta che niente mi avrebbe fermato: Yoda Pasta, come inaugurazione. I dolcetti sarebbero venuti dopo. Sta di fatto che è davvero molto piccolo come stampino e che la pretese di voler fare addirittura una pasta ripiena era a dir poco eccessiva; non è occorsa poi così tanta pazienza a dirla tutta perché è bastato davvero meno tempo del previsto. Yoda, ma vorrei andare nello specifico in separata…

View original post 939 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...